Corso di 

INTRODUZIONE ALL’ANALISI SENSORIALE DEL MIELE

 

Sono aperte le iscrizioni al Corso di Introduzione all’Analisi Sensoriale del Miele organizzato in collaborazione con la Dott.ssa Federica Gazziola di ALS- Leochimica e l’ Apicoltura F.lli Comaro che si terrà in  Via della Stazione, 1 presso la sede dell’Apicoltura Comaro nelle date del 20/21 gennaio e del 10/11 febbraio 2018.

PROGRAMMA

SAB 20 gennaio
L’analisi sensoriale: principi generali. Elementi di fisiologia sensoriale, l’ambiente, i materiali, le variazioni individuali. Il miele: origine, composizione, proprietà fisiche, alimentari, biologiche. PROVE PRATICHE. Prova dei quattro sapori e verifica dei limiti di percezione individuale. Prova olfattiva e riconoscimento di odori standard. Prova olfattiva su mieli uniflorali.
DOM 21 gennaio
La tecnica di degustazione. PROVE PRATICHE. Degustazione di mieli uniflorali: descrizione e memorizzazione delle caratteristiche. Prove di differenziazione. Prova olfattiva di riconoscimento di mieli uniflorali. Degustazione di mieli cristallizzati con differenti strutture. La cristallizzazione: cause, tecnologia, difetti.
SAB 10 febbraio
Prova di riconoscimento dei mieli uniflorali. Prove di differenziazione. La fermentazione del miele: cos’è e come si riconosce e previene. PROVE PRATICHE. Esercitazioni sull’uso del rifrattometro.
DOM 11 febbraio
PROVE PRATICHE. Prova di riconoscimento di mieli uniflorali in miscela. Prove di differenziazione. Le analisi del miele. Disposizioni legislative. Sistemi di valorizzazione del miele. Possibili utilizzazioni della tecnica di analisi sensoriale. Metodi di valutazione (schede). Prova di valutazione guidata.

 

In allegato sono disponibili la locandina del corso e il modulo d’iscrizione con le tutte le informazioni utili e i costi. LOCANDINA CORSO INTRODUZIONE ANALISI SENSORIALE MIELE – 2018 ; MODULO ISCRIZIONE ANALISI SENSORIALE MIELE 2018

 

 

ATTENZIONE

 

RITIRO CARTELLI ANAGRAFE APISTICA

 

Si avvisano i Soci che il ritiro dei cartelli per l’Anagrafe Apistica Nazionale si effettua esclusivamente il giovedi pomeriggio nell’orario di sportello tecnico (16.30-18.30)

L’inosservanza delle disposizioni riguardanti l’identificazione dell’apicoltore, di cui all’articolo 6, comma 1, e’ punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 150 euro a 500 euro. (L.R. 6/2010 art. 18)

E’ fatto obbligo a chiunque detiene alveari di farne, a proprie spese,denuncia e comunicazione di variazione alla banca dati dell’anagrafe apistica nazionale (BDA), di cui al decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 4 dicembre 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 93 del 22 aprile 2010. Chiunque contravviene all’obbligo di denuncia della detenzione di alveari o di comunicazione della loro variazione all’anagrafe apistica nazionale è soggetto al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 euro a 4.000 euro. (art. 34, comma 2, L. 154 del 28/07/2016)