Colleghi apicoltori,
la stagione 2020 è iniziata ed iniziano a farsi sentire i primi casi di spopolamenti di alveari per trattamenti in agricoltura.
Al momento abbiamo notizie di tali fenomeni nelle zone di Castions di Strada, Mortegliano, Manzano, Cormons e Villesse.
Vi Invitiamo pertanto a tenere costantemente monitorata la situazione dei propri alveari, effettuando una periodica osservazione delle famiglie e documentando il più possibile le situazioni di partenza delle stesse (con descrizioni scritte dello stato di salute, foto e/o video).
Nel caso in cui si riscontrassero morie e/o spopolamenti anomali all’interno degli alveari si invitano gli apicoltori a documentare immediatamente l’accaduto e contattare a mezzo mail il Consorzio Apicoltori che provvederà ad attivare in tempi strettissimi un sopralluogo della Guardia Forestale competente per territorio.
Da quest’anno, si aggiunge, è stato predisposto un Protocollo d’intesa, fortemente voluto dalla Procura, fra il Corpo Forestale Regionale, il Servizio Veterinario, il Consorzio Apicoltori e la stessa Procura, mediante il quale verranno ad essere individuate delle Squadre ad hoc costituite e composte da Forestali, Veterinari ed Esperti Apistici i quali, sotto il controllo e la supervisione della Procura effettueranno, immediatamente, gli accertamenti in caso di segnalazione di morie e/o spopolamenti.
Si ribadisce che gli Apicoltori dovranno essere tempestivi nelle loro segnalazioni al Consorzio (anche se vedono operatori che spargono sostanze nei campi) ci penserà, poi, quest’ultimo a presentare formale esposto in Procura.
Da quest’anno si garantisce il pieno anonimato delle segnalazioni perché alla Procura basterà solo la segnalazione per dare corso immediato alle ispezioni in loco. Chi se la sentirà (spero che ci saranno molti coraggiosi!) potrà fare la denuncia e questa aprirà un altro tipo di indagine perché conferirà alla Squadra maggiori poteri (anche accertamenti di tipo amministrativo!).
Per inciso va detto che nei giorni scorsi, su precisa segnalazione di un nostro Associato, è stato presentato esposto in Procura dal Consorzio contro un operatore agricolo che, in spregio a quanto stabilito dalla Legge regionale 6/2010, art. 5, spargeva un insetticida sul colza in piena fioritura; fatto questo che ha comportato, da parte degli Accertatori, l’elevazione di una sanzione di 2.000€ nei confronti del trasgressore.

Contiamo sulla collaborazione di tutti!
Consorzio Apicoltori della provincia di Udine
Il Presidente – Luigi Capponi